Date

22 September – 3 October 2014

Sede

Torino – “Luigi Einaudi” University campus

Organizzatori

Piedmont Regional Council, University of Turin, ITC-ILO, UNICRI, ETF, University Institute of European Studies

 

I flussi migratori con le relative implicazioni in termini di cambiamenti sociali e capitale umano, sono fattori-chiave per lo sviluppo socio-economico e l’inclusione sociale; in particolare per quanto riguarda il capitale umano si tratta di un aspetto da non sottovalutare, ma al contrario da valorizzare per mezzo di politiche e strategie di governance ad hoc, in grado di favorire il potenziale innovativo, attraendo a tal fine immigrati che possano contribuire ad arricchire i paesi ospitanti, diventando essi stessi veicolo di inclusione sociale.

La Turin International Summer School mira alla formazione specialistica in ambito economico, giuridico e sociale sul fenomeno dei flussi migratori e i riflessi sul sistema dell’Unione europea, presentando da una parte le politiche e gli sviluppi legislativi dell’UE, e dall’altra dettagliati studi di casi in materia. La scuola si propone inoltre di essere luogo privilegiato per l’elaborazione e lo scambio di idee sulle strategie focalizzate al capitale umano inteso come elemento chiave per affrontare i problemi connessi alle migrazioni.

L’obiettivo è quello di sviluppare e mettere in comune strumenti concettuali, testimonianze e buone prassi che possano costituire per i partecipanti una base utile da applicarsi poi in ambito professionale, accademico, politico, gestionale.

CREDITI FORMATIVI

La partecipazione alla Summer School consente agli studenti del Dipartimento di Giurisprudenza e del Corso di Laurea sia triennale che Magistrale in Scienze Internazionali dell’Università Torino di poter ottenere il riconoscimento fino a 3 CFU (Crediti Formativi Universitari) per “Altre attività”.

ORGANIZZATORI

L’edizione 2014 della Turin International Summer School è stata resa possibile grazie all’iniziativa ed al sostegno della Consulta Regionale Europea del Consiglio Regionale del Piemonte, rientrando la scuola nell’ambito dell’attività istituzionale di diffusione delle tematiche europee della Consulta stessa.

Il supporto scientifico di importanti istituzioni come l’Università degli Studi di Torino e dell’Istituto Universitario di Studi Europei garantiscono l’eccellente livello del programma.

La scuola si avvale inoltre dell’apporto congiunto di alcune organizzazioni del sistema Nazioni Unite e dell’Unione europea presenti a Torino che si occupano di formazione, ricerca ed assistenza tecnica: Centro Internazionale di Formazione dell’OIL, European Training Foundation (ETF) e United Nations Interregional Crime and Justice Research Institute (UNICRI).